Make your own free website on Tripod.com

BONNIE



Bonnie è il personaggio principale della storia a lei dedicata, malgrado sia stata essenzialmente creata per essere un fantasma. Infatti, nella saga di Paperinik, la famiglia del Razziatore appariva composta soltanto da lui e il figlio, Trip. La madre non è mai comparsa, nè è stata nominata.
A questo punto, però, viene da chiedersi quale sia stata la sua fine. "Ovviamente" poteva essere in prigione, trattandosi probabilmente di una cronauta, ma in questo caso perchè il Razziatore non l'avrebbe voluta liberare insieme agli altri in "Il giorno che verrà"? Quindi, molto probabilmente la madre di Trip non si trovava in carcere. A quel punto c'erano poche altre possibilità: o se ne era andata di sua volontà, e questa ipotesi sembra troppo poco disneyana per essere presa in considerazione in un fumetto, o si trovava altrove in viaggio, ma in questo caso sarebbe stata lei ad allevare Trip dopo la presunta morte del Razziatore, invece che l'Organizzazione, in "Niente di Personale": oppure era probabilmente morta.
Bonnie è un personaggio che presenta grandi affinità con il Razziatore. Entrambi sono criminali fuorilegge, ma non sono spinti da crudeltà, e a volte possono eventualmente passare dalla parte dei buoni. Per questo Bonnie è stata creata come un'eroina che si sacrifica per la sua famiglia (in realtà, nella versione originale, era tutt'altro che un'eroina, bensì una specie di selvaggia). Apparsa nel flashback della storia che si chiama come lei, non è escluso che prima o poi venga rivelato di più, sul suo passato


Soggetto:
Bonnie.    Genere: femmina.     Età: 20-25.    Nome in codice:: La Levitante.

LolaFamiglia: Lola (madre, agente dell'Organizzazione). Skylance (padre, Tempoliziotto).

Marito: Razziatore (agente dell'Organizzazione).    Figlio: Trip.

Altezza/peso: 1,80 m/sui 50 kg.Skylance

Occhi: grandi, verdi, oblunghi. Sopracciglia sottili

Becco: adunco e appuntito, come da manuale per la sua razza.

Volto: ovale.

Capelli: bruno-neri, lisci, lunghi oltre le spalle. Bonnie ama portare i capelli sciolti, tenendoli lontani dal volto con una bandana azzurra.

Piume: brune, tipiche delle aquile reali.

Segni particolari: nessuno.

Abiti: un top blu senza maniche, e una lunga gonna ocra frangiata sono i suoi abiti preferiti. Talvolta, specie se in missione, usa una tuta mimetica nera aderente.

Gioielli: una collana di rubini. Rubata, pare, alla regina Maria Antonietta.

Armi: una pistola laser calibro 24. Ma, se possibile, Bonnie preferisce evitare di usare armi.

Classificazione: levitante.

Le piace: rubare solo se ne ha voglia, volare, e la sua famiglia per la quale stravede. Inoltre, Bonnie è un'eccellente ginnasta e così preferisce usare la sua estrema potenza marziale per sconfiggere i nemici, invece che attaccarli.

Non le piace: non venire pagata dopo un furto, la gente troppo ciarliera, qualsiasi pericolo per la sua famiglia (ovvero, in pratica, Kronin)

Personalità: Bonnie è definitivamente forte. Inzialmente può sembrare timida e riservata, magari addirittura scontrosa. Poi però si percepisce il suo carattere di ferro: coraggiosa, impulsiva e sempre molto ironica anche nelle situazioni più disperate. E' sostanzialmente una semi-pacifista: non ama fare uso di armi e, casomai, preferisce mettere al tappeto i suoi avversari con un gancio destro. Le sue attitudini non sono per niente cambiate dopo la nascita di Trip. Malgrado tutto, però, non è cattiva, anzi è una persona molto gentile e delicata

Storia: Lola, la madre di Bonnie, era una cronocriminale incallita ed esperta proveniente dal Nuovo Portogallo. Il fato la portò a innamorarsi di un tempoliziotto, Skylance, che all'epoca era un infiltrato nell'Organizzazione. Quando Lola scoprì la vera identità del compagno, si infuriò moltissimo, ma non poteva evitare di amarlo. Anche Skylance la amava molto, pur essendo devoto al suo lavoro. Così, durante una retata in cui i cronopirati furono arrestati o uccisi quasi tutti, Lola dichiarò che non avrebbe mai sopportato di essere rinchiusa a Time 0: non aveva altre vie di fuga, era ricercata, e pertanto, dopo un ultimo saluto al suo compagno Skylance, si gettò nel vuoto senza volare, credendo nel vecchio detto "Libertà o morte" (proprio come Stevros). Bonnie, rimasta orfana, venne affidata dall'Organizzazione a due ex cronopirati il cui figlio era anch'esso stato ucciso dai Tempoliziotti, e da quel momento, ha continuato a studiare i colpi dei "colleghi" più anziani fino a quando non si è presentata all'Organizzazione come la figlia di Lady Blue. Subito accettata, grazie alle sue credenziali, durante una missione in Egitto vede il Razziatore, suo "collega" più esperto, rischiare di annegare o di finire catturato da un tempoliziotto. A quel punto, Bonnie si immerge, imita il nuoto di un coccodrillo accanto a una barca egiziana, e spaventa così gli autoctoni, che cambiano rotta proprio verso il tutore della legge. Mentre il tempoliziotto si allontana per evitare un anacronismo della peggior specie, Bonnie trae in salvo il Razziatore. I due si innamorano (malgrado siano entrambi troppo timidi per ammetterlo), e quando si trovano davanti a un gioiello che un potente ratto magnate ha ordinato di rubare, Bonnie decide di lasciare l'onore al Razziatore, evitando così di combatterlo. Dopo che il Razziatore ha dato una lezione al presuntuoso ratto, comunque, i due si dichiarano finalmente i loro sentimenti, e finiscono per sposarsi e avere un figlio, il piccolo Trip. Eventualmente, Bonnie viene uccisa mentre sta cercando di salvare il suo adorato marito da una trappola di Kronin (il quale ha progettato esplicitamente di uccidere lei), e muore tra le braccia del Razziatore, lasciando così un vuoto incolmabile nelle vite sua e di Trip. Appare sempre come una figura ricordata all'interno della famiglia, e manca tantissimo al Razziatore...

Dimora: lei e il Razziatore si erano comprati un appartamento clandestino nei quartieri bassi di Paperopoli, ma solitamente Bonnie, come il suo compagno, era una nomade senza fissa dimora.

Torna alla pagina di Bonnie.